Il racconto di una meravigliosa giornata fotografando la Sicilia con Instagram grazie al #cataniapasstour

Come sapete noi Mamme a Spillo siamo membri attivi di instagramers Italia, l’associazione che riunisce gli appassionati di mobile photography. Ecco perchè oggi vi racconto un meraviglioso tour alla (ri)scoperta di angoli nascosti della stupenda Catania in compagnia di alcuni tra i maggiori influencer italiani.

16 maggio, sabato mattina, la giornata è perfetta, la temperatura ideale, non potevamo che essere oltre 50istagramers di tutta Italia a ritrovarci in piazza Mazzini, spinti dalla passione di scoprire e immortalare con i nostri smartphone, carichi e con memoria libera, angoli, colori, volti di una città che vale la pena di visitare…Catania.Catania_tutti pronti per il #cataniapasstour

Organizzato dalla community di @igers_catania con @cataniapass e @citymapcatania il tour si è svolto all’insegna del divertimento, dell’amicizia e della promozione turistica del territorio etneo.
Visitata la prima tappa, la Cattedrale di Sant’Agata in piazza Duomo, siamo scesi nei sotterranei dove si trovano le Terme Achilliane. Istagrammate tutte le Terme abbiamo invaso il Museo Diocesano dove si conserva il fercolo di Sant’Agata, patrona della città. Dal terrazzo del museo Diocesano gli instagramers hanno goduto un magnifico punto di vista della città e si sono “scialati” a scambiarsi scatti, con batterie già scariche dopo sole due ore di tour.

Catania_PiscarìaIl gruppo, dopo la tappa alla “Piscarìa”, il mercato del pesce più caratteristico e folcloristico della città, si è riunito sotto la Fontana dell’Elefante, “u Liotru” cosi chiamato l’elefante dai catanesi, simbolo della città di Catania, dove hanno incontrato l’Assessore al turismo Orazio Licandro e il consulente del sindaco per il marketing territoriale Livio Gigliuto. Entrambi sorridenti e soddisfatti del lavoro di promozione turistica che gli instagrammers fanno nei vari canali social media condividendo i loro bellissimi scatti, si sono fatti con noi il selfie di gruppo.Catania_terrazza del Museo Diocesano

Arrivata l’ora di pranzo, affamati, ci siamo incamminati per il break da “Pani Schittu”, un delizioso panificio dove poter gustare, oltre la classica tavola catanese, anche degli ottimi panini imbottiti con prodotti tipici a km0. Rifocillati, ci siamo diretti verso Il monastero dei Benedettini, secondo per grandezza di tutta Europa, dove ad aspettarci c’era Claudia, bravissima e simpaticissima guida di Officine Culturali, l’associazione che si occupa della promozione turistica del Monastero.

La carovana ha poi proseguito il tour con la visita alla casa di Vincenzo Bellini e al Museo Emilio Greco. Alle 18 l’appuntamento era al borghetto europa per l’aperitivo-academy con i ragazzi della community di Napoli, Milano e Palermo. Qualcuno instancabile ha proseguito il tour in notturna al Castello Ursino, in occasione della Notte dei Musei, a vedere la Mostra di Picasso.

Dopo un’intesa giornata, a noi tutti instagramers non rimane che aspettare la mostra organizzata in collaborazione con il comune di Catania in cui verranno esposte le foto selezionate ritenute più belle con l’hashtag ufficiale #cataniapasstour #cataniapass.

Articolo scritto da Valentina Rinaldi | @valerina76

http://www.mammeaspillo.it/stile-di-vita/cataniapasstour-viaggio-in-sicilia-con-instagram/